Pubblicazioni

Storia, qualità, servizio

Redazionale maggio 2019 – Oleodinamica Pneumatica – di Emiliano Raccagni

Specializzata nella commercializzazione di tenute per fluidi, Idromat si propone sempre più come un partner in grado di assecondare e risolvere esigenze particolari, puntando su una struttura efficiente e su un’ampia offerta per tutti i settori industriali

Con una consolidata esperienza nella commercializzazione di tenute per i fluidi, Idromat è un’azienda con sede a Bologna dal 1960, quando Giulio Bagnoli iniziò la sua attività come rappresentante di guarnizioni, tubi flessibili e materiali a servizio del settore oleodinamico e pneumatico. Caratterizzata da una crescita costante, con uno staff giovane e dinamico guidato da Riccardo Bagnoli, figlio del fondatore, oggi prosegue l’attività nella sede che dal 1995 ospita gli uffici e un magazzino di 800 metri quadrati fornito con circa 30mila articoli in pronta consegna, organizzato su due livelli e recentemente ammodernato per rendere ancora più funzionale ed efficiente il lavoro. “Tutti i nostri prodotti – dice Riccardo Bagnoli – sono funzionali alle applicazioni di qualunque settore necessiti un movimento caratterizzato da aria o fluidi. Per questo, trattiamo principalmente sistemi di tenuta in gomma, gomma tela, poliuretano e PTFE, vergine o caricato e fasce in resina fenolica, che negli anni hanno dimostrato un ampio utilizzo nei più svariati comparti, tra cui quello oleodinamico, pneumatico, chimico, petrolchimico, ed alimentare. Accanto a un’offerta consolidata, che possiamo definire standard, grazie al rapporto con alcuni fornitori su cui riponiamo una fiducia pluriennale, siamo costantemente alla ricerca di nuove soluzioni, che possano intercettare le esigenze di settori specifici”. A misura di cliente. “Poter contare su una struttura snella, flessibile velocissima”. Questi, secondo il titolare di Idromat, i requisiti necessari per competere in un mercato che chiede alla efficienza del servizio un’attenzione altrettanto importante rispetto alla qualità dell’offerta. “I nostri clienti, sia quelli che serviamo praticamente da sempre sia coloro che ci apprezzano da tempi più recenti, ci conoscono personalmente e sanno sempre di poter contare su di noi sia per la fornitura di tenute e prodotti standard sia per lo sviluppo di soluzioni personalizzate, sviluppate a disegno dal nostro ufficio tecnico. Possiamo vantare una collaborazione storica con Trelleborg Sealing Solutions, di cui siamo distributori da sempre, ma anche con numerose altre aziende leader nella fornitura di sistemi di tenuta. In ogni caso il modo di lavorare è sempre lo stesso: il cliente ci sottopone problemi ed esigenze, costi e tempistiche e il nostro compito è quello di studiare assieme a lui lo specifico tipo di guarnizione che serve e che, qualora non sia presente a catalogo, viene prodotta dai nostri fornitori su specifica richiesta. Questo perché abbiamo sempre considerato la cura dei rapporti interpersonali con il cliente come una nostra caratteristica distintiva. Idromat si pone come un partner attivo e propositivo e non come un’azienda commerciale che si limita a gestire preventivi, vendite e spedizioni”.

Nuove soluzioni per il settore alimentare. Da questo punto di vista, sono diverse le novità in cantiere, che nei prossimi mesi saranno lanciate sul mercato. E’ il caso di un nuovo tipo di guarnizione in gomma tela, studiata per essere conforme ai più moderni protocolli di certificazione per il settore alimentare, che da tempo richiede un’evoluzione rispetto alle guarnizioni oggi in commercio, che possono causare alcuni problemi dovuti alla proliferazione batterica. “Dopo due anni di studi e sperimentazioni, abbiamo ultimato la nostra ricerca per offrire un nuovo tipo di tenuta, che grazie a una particolare mescola dei materiali e a innovativi processi produttivi ci permetterà di essere tra i primi in Italia a offrire un prodotto finito e dotato di certificazione europea Moca”.

Versatilità nelle tenute. Parallelamente, Idromat si è da tempo avvicinata con interesse e ottimi risultati nel segmento delle pompe ad acqua per idropulitrici e, con la stessa azienda partner sta sviluppando una nuova serie di guarnizioni in grado di supportare il lavoro sia in acqua calda sia in acqua fredda, superando un punto debole per questo tipo di applicazioni, che solitamente necessitano di tenute in grado di ‘lavorare’ solo con alte o basse temperature.

Stessa spinta innovativa che si riscontra nello studio di guarnizioni capaci di sopportare altre pressioni (500 bar e oltre). ”Anche in questo caso – assicura Bagnoli – entro la fine di quest’anno ci aspettiamo di terminare il lavoro di studio e sviluppo, per poi passare alla produzione e commercializzazione del prodotto”.

Distribuzione capillare. In un mercato nel quale la tempistica e la disponibilità di scorte rappresentano una chiave fondamentale per il successo, Idromat ha anche ottimizzato la propria rete distributiva, servendo direttamente da Bologna una clientela formata prevalentemente da costruttori di cilindri e aziende produttrici. Accanto alla struttura commerciale interna, supportata anche da due agenti di vendita, col tempo Bagnoli ha stretto accordi con clienti-distributori particolarmente radicati nei propri territori di appartenenza, soprattutto nel Sud Italia. “Siamo partiti da una considerazione semplice: non si può arrivare dappertutto per una logica di razionalizzazione di tempi e costi: spedire piccoli quantitativi significa disperdere energie e creare centri di spesa che non favoriscono la competitività in un settore davvero affollato. Ecco perché abbiamo creato una vera e propria rete di distribuzione Idromat, siglando accordi con una serie di rivenditori locali, che forniamo da Bologna con i nostri prodotti e che diventano il punto di riferimento per il cliente finale, garantendone la fornitura e permettendoci di contare su una rete capillare e una razionale gestione delle scorte di magazzino. Il concetto è semplice: con un’unica operazione di prelievo e spedizione da Bologna, evitiamo dispersione di tempo e possiamo contare su un unico e fidato interlocutore, senza disporre di una rete sovradimensionata. Il cliente ha il vantaggio di un doppio valore aggiunto: è rassicurato dal fatto di poter continuare a utilizzare i nostri prodotti, disponendo nel contempo di un servizio ancora più rapido e puntuale”.

Capacità di rispondere. Sempre. In questo modo, qualità di prodotto e qualità di servizio vanno di pari passo. “Partendo dal presupposto che tutto ciò che si muove con aria od olio necessita di un sistema di tenuta, il mercato offre guarnizioni di ogni tipo, con un’offerta spesso condizionata dal prezzo a discapito della qualità. La selezione dei materiali è per noi un aspetto essenziale del lavoro: che si tratti di teflon, PTFE caricati in bronzo, grafite o carbonio, col tempo abbiamo selezionato rapporti con aziende fornitrici che ci permettano di offrire qualità e rispondere, quando non lo possiamo fare direttamente, a qualsiasi problematica segnalata dal cliente in fase di post vendita. Anche questo è, ritengo, un sintomo di serietà che ci permette di distinguerci da chi si limita a raccogliere ordini e consegnare”.

Personalizzazione. Ecco perchè l’azienda bolognese pone particolare cura a una somma di dettagli che fanno la differenza. Dalle guarnizioni che possono essere fornite “a marchio” Idromat a un packaging che rispecchia alti standard di qualità, conservazione e pulizia del prodotto. Quest’ultima è garantita dall’ambiente climatizzato del magazzino e preservata in particolari sacchetti anti uv, passando per un sistema di gestione degli ordini che permette agli operatori del magazzino di supervisionare il livello delle scorte in tempo reale e, una volta creata una nota di prelievo stampare le etichette per le confezioni, ciascuna delle quali contiene oltre alle informazioni essenziali come quantità, numero di ordine e codice conferma, anche il disegno-profilo della guarnizione, immediatamente individuabile dal cliente che riceve il prodotto in confezioni personalizzare e sempre marchiate Idromat. “Tutti particolari a garanzia del servizio”.

Un mercato dinamico. Il mercato di Idromat è prevalentemente nazionale: presente in tutta Italia, l’azienda conta inoltre abbiamo buone quote di esportazione in Francia, Spagna e Slovenia. Da qualche mese si sta lavorando alla possibilità di un’ulteriore espansione sul mercato europeo. Inevitabile, per un’azienda attiva quasi sessant’anni, che fa della storicità e della continuità famigliare un punto d’orgoglio, qualche riflessione sulle dinamiche di mercato. “Tempi difficili ce ne sono stati, lo sappiamo tutti. Ma non ci siamo mai fatti influenzare dalla semplice presa d’atto della realtà di un periodo, puntando invece a crescere costantemente, passo dopo passo e cercando di cogliere segnali incoraggianti anche nei momenti di flessione del settore industriale. Oggi, al contrario di qualche anno fa, mi pare di notare una nuova propensione di molti aziende a investire su nuovi progetti e, nel nostro settore, questo si traduce in un certo fermento nel chiedere soluzioni innovative, campionature di nuovi prodotti, stampi pilota. Ecco perché è importante esserci presentando il biglietto da visita di un’azienda capace di interpretare queste esigenze di rinnovamento. Il nostro fatturato è oggi pari a circa due milioni di euro e le previsioni per il 2019 sono in linea con un 2018 che era già stato un buon anno. La crisi di dieci anni fa ha fatto sì che cambiasse il modo di lavorare: da anni in cui a fatica si riusciva a trovare materiale per assecondare le richieste di tutti si è passati a una fase di mercato in cui è il servizio a fare sempre di più la differenza. Per questo è per noi un punto d’orgoglio porci come un’azienda strutturata e sempre presente e non è un caso che fin dal 1997 abbiamo preso la decisione di registrare il nostro marchio, ‘mettendoci la faccia’ e con la volontà di crescere ancora”.

BOX: IL FUTURO NELLA PROTOTIPAZIONE 3D

Visitando i locali della sede Idromat, non può non essere notato uno spazio nuovo, in fase di allestimento per dotare l’azienda bolognese di un nuovo servizio. “Visitando clienti in tutta Italia – dice Riccardo Bagnoli – mi sono convinto sempre di più delle straordinarie potenzialità della prototipazione con l’ausilio di stampanti 3D. Spesso le aziende le hanno acquistate, ma in molti casi non le utilizzano per mancanza di tempo o non disponendo di personale dedicato, continuando a puntare su service esterni che spesso non possono garantire adeguati tempi di risposta. Per questo allestiremo presso la nostra sede un servizio dedicato non tanto alla realizzazione di guarnizioni, che per molti motivi non è possibile supportare con questa tecnologia, quando per offrire al cliente la possibilità di testare sui loro particolari le tenute più adatte. La nostra idea è quella di offrire un ulteriore servizio o consulenza, che potrebbe rivelarsi utile in numerosissimi campi applicativi”.

Distributore autorizzato

Hai qualche domanda?

Hai bisogno di chiederci un’informazione?
Compila il form e ti risponderemo al più presto.

Cliccando sul pulsante "Invia" si acconsente al trattamento dei dati secondo quanto dichiarato nella Privacy Policy

Grazie per il tuo messaggio
Errore nell'invio del messaggio. Riprova più tardi.